Irregular Choice… Adorabile follia!

Scritto da:

Irregular Choice: un nome, una garanzia!

Confesso… Ne ho sentito parlare per la prima volta in occasione della Milan Fashion Week di settembre 2013, quando è circolato questo scatto fotografico di street style:

Chuckles - Irregular Choice

Chi ha osato queste eccentricissime scarpe con tacco a forma di nano? Ovviamente non si sa, ma Vogue Italia e molti altri l’hanno notato/pubblicato, così la voce sul brand londinese ha iniziato a circolare anche qui nel nostro Belpaese.

Ma scopriamo di più su questo brand del tutto unconventional, anche per quanto riguarda la sua storia.

Irregular Choice è stata creata nel 1999 da Dan Sullivan: vedendo che le calzature stavano diventando globalmente sempre più “piatte” – non in termini di altezza del tacco, ma di gusto -, il designer avvertiva l’esigenza del mercato di trovare qualcosa di originale, da portare con orgoglio, in tutto il mondo.

Dan Sullivan aveva aperto il suo primo negozio di calzature a Covent Garden a 18 anni, per poi  chiuderlo a 23 iniziando a viaggiare, prevalentemente in Asia e Giappone, alla ricerca di nuove ispirazioni.

L’idea di Irregular Choice è che scarpe dalla creatività estrema e inconfondibile siano vendute a prezzi accessibili – parliamo attualmente di 60-140 euro. Le collezioni non vengono mai condizionate da trend e mode del momento e proprio per questo rimangono uniche e inconfondibili.

Finora su ShoeAdvisor sono arrivate due recensioni Irregular Choice, autrici Erika e Lisa di Auto A Spillo. Che ve ne pare?

Irregular Choice  - Recensioni su ShoeAdvisor

Il modello “Chuckles” con il tacco a forma di gnomo ho la ferma intenzione di recensirlo io, devo solo trovare il coraggio e l’occasione di indossarle, previo acquisto “pazzerello”! ;)

Commenta

Per commentare accedi o registrati